Il frutto del drago è un frutto nutriente, per non dire vibrante, che può giovare al tuo corpo e alle tue papille gustative. Pronto per capirne di più? Ecco come utilizzare il frutto del drago nella tua dieta quando è di stagione, dall'estate all'inizio dell'autunno.

Cos'è il frutto del drago?

Frutto del drago online - Justfruit

Il frutto del drago, chiamato anche pitaya o pera fragola, è un ovale rosa caratterizzato da scaglie verdi. All’interno, invece, presenta una polpa bianca con semi neri. Sembra quasi un carciofo psichedelico! 

Si tratta di un frutto tropicale che nasce da una particolare specie di cactus. Pur essendo disponibile in tutto il mondo, è originario del Messico e del Sud America. 

Che sapore ha il frutto del drago?

Come molte persone, anche tu ti sarai chiesto: ma che sapore ha questo frutto? Generalmente, potrebbe ricordare il gusto del kiwi e delle pere in quanto è dolce e croccante. 

Inoltre, ci sono diverse tipologie di frutto del drago. Ad esempio, i più venduti sono quelli con buccia rosa e polpa bianca. Invece, ci sono anche quelli con buccia rosa e polpa rossa o rosa, sicuramente più dolci dei primi. Poi, ci sono anche con buccia rosa e polpa viola. Infine, con buccia gialla e polpa bianca, il più difficile da trovare ma anche il più dolce. 

I vantaggi di mangiare il frutto del drago

La polpa del frutto del drago è povera di calorie e priva di grassi. Ecco i vantaggi che otterrai inserendo il frutto del drago nella tua dieta. 

Fibra

Il frutto del drago è un'ottima fonte di fibre. È raccomandato mangiarne almeno 25 grammi al giorno. Le fibre sono importanti perché contribuiscono alla salute gastrointestinale e cardiovascolare e ti riempie, soprattutto quando stai cercando di perdere peso. 

Nutrienti

Il frutto del drago ha un sacco di vitamine e minerali, tra cui:

  • Licopene (può migliorare la salute del cuore).
  • Magnesio (importante per la funzione cellulare e il frutto del drago fornisce il 18% della quantità giornaliera raccomandata).
  • Ferro (importante per la salute del sangue, il frutto del drago contiene l'8% della dose giornaliera raccomandata).
  • Vitamina C (aiuta il tuo corpo ad assorbire il ferro e migliora la salute del sistema immunitario).
  • Migliora la salute dell'intestino

Sembra che alcuni studi dimostrino come il frutto del drago promuova lo sviluppo di batteri intestinali sani all’interno del nostro corpo. In questa maniera, potrebbe avere un effetto benefico sulla nostra salute. 

Come tagliare e mangiare il frutto del drago

Se non riesci a trovare il frutto del drago nel tuo supermercato di fiducia, potresti avere più fortuna in un negozio di specialità alimentari o in un mercato asiatico. Per sceglierne uno correttamente, affidati al tuo istinto. In linea generale, dovrebbe essere leggermente morbido oppure puoi sceglierne uno più “duro” e lasciarlo maturare. 

Per mangiarlo, invece, è necessario sbucciarlo e tagliarlo a spicchi, proprio come se fosse un avocado. Mangia la polpa e togli la pelle. Il frutto del drago si mangia meglio crudo, ma puoi anche cuocerlo come avviene per altri frutti. Ad esempio, può essere aggiunto a cocktail, dolci, pesce, insalate e frullati. 

Una volta che lo avrai tagliato, avvolgilo nella carta e conservalo in frigorifero. Quando raggiunge un colore marrone, è il momento di buttarlo!